Dire le parole “sesso tantrico” incuriosisce ed intimidisce allo stesso tempo. Per la maggior parte delle persone l’idea del sesso tantrico suona emozionante, unica e forse più piacevole del normale sesso. Ma solo una piccola percentuale di persone in realtà sa cos’è il sesso tantrico.

In molte culture il sesso è considerato solamente un attività ricreativa. Il sesso tantrico invece è un antica pratica spirituale orientale che è stata pensata per espandere la coscieza ed unire le polarità dell’energia maschile e femminile in un tutt’uno.

“Il sesso tantrico è l’antica chiave per il piacere sessuale e per il potere psichico, raggiunto attraverso una serie di rituali” dice Ashley Thirleby autrice del libro “Tantra: la chiave per la potenza sessuale”. Lei continua a spiegare che il sesso tantrico può consentire di raggiungere nuove vette di piacere sessuale e toccare la tua energia sessuale per un utilizzo creativo anche in altri settori della tua vita. Raggiungerete uno stato di intensa concentrazione durante il coinvolgimento sessuale. Il tantra insegna modi per portare questa concentrazione anche negli altri settori della vita.

“I rituali permettono di godere del sesso più spesso, per periodi più lunghi di quanto tu possa mai aver immaginato prima. Il piacere durerà molto a lungo. E più spesso si hanno rapporti sessuali e più rapidamente e in maniera potente la tua energia sessuale si rigenerà” Nel tantra tutte le facoltà fisico, mentali ed emozionali sono stimolate dalla forza scatenata per poi essere controllata e portare sempre maggiore piacere.

Quello che rende diverso il sesso tantrico dal sesso occidentale è l’elemento spirituale. In alcune culture sessuali addirittura si arriva all’abnegazione del sesso invece il Tantra dice che il percorso dell’illuminazione è proprio attraverso una maggiore attività sessuale.

A differenza del sesso che molti di noi sono abituati a fare il Tantra è un’esperienza sessuale più profonda che la maggior parte delle persone non sa nemmeno che esiste. Tutto quello che serve è essere informati ed avere una mentalità aperta per provarlo.

1. Preparate il vostro spazio.

Prepara la camera da letto o qualunque area si preveda di utilizzare con un sacco di comodi cuscini e biancheria da letto. Mettete un sacco di candele accese (però inodore) intorno alla zona in modo sicuro. Imposta l’illuminazione in maniera più soft per creare una giusta atmosfera.

Prepara bicchieri di acqua o di vino a portata di mano sia per voi che per il vostro partner così da poter godere in maniera più tranquilla per tutto il tempo. Se volete potete preparare anche degli spuntini leggeri per mantenere attiva la vostra energia (magari imboccandosi a vicenda). Se desiderate mettere una fragranza nella stanza usate dei diffusori con profumi rilassanti, ad esempio la lavanda.

2. Preparatevi mentalmente, fisicamente ed emotivamente.

Dovete affrontare l’esperienza con una mente e cuori aperti. Se qualcosa vi mette a disagio potete evitare, ma cercate di lavorare con qualsiasi sentimento di disagio. Quei sentimenti solitamente provengono da un malessere interiore. Per tutta la pratica rimani giocoso e mostra la curiosità di trovare nuove forme di interazione piacevole.

Fate la doccia da soli o insieme ma cercate di astenervi da qualsiasi desiderio sessuale di toccarvi, Di fronte all’altra rilasciate ogni tensione e rilassatevi.

Usate vestiti comodi e non stretti. Potete praticare il tantra nudi o vestiti, dipende cosa preferiti però considerate che il tantra è un lento accumulo di energia sessuale quindi spesso conviene iniziare vestiti per poi procedere pian piano.

3. Iniziare il lento processo di costruzione di energia sessuale

Dopo lo stretching e la doccia sedetevi uno di fronte all’altro in maniera comoda. Consigliamo di mettervi seduti a gambe incrociate o con le gambe del partner sopra di voi in modo che le vostre zone erogene siano molto vicine. Potete provare anche la posizione Yab-Yum: il maschio si siede a gambe incrociate mentre la donna si siede sulla parte superiore delle gambe e sta verso di lui.

Guardatevi negli occhi per un lungo periodo, gli occhi sono le finestre dell’anima. Inizialmente vi sentirete a disagio ma continuate a guardarvi negli occhi per tutto il tempo che vi servirà per far passare questo iniziale disagio (con la pratica diventa più semplice). Non c’è un tempo prestabilito, fate con calma. Quando vi sentite a proprio agio vuol dire che è stata stabilita una connessione, è questo l’obbiettivo. Mantenete il contatto visivo durante la pratica questo è quello che serve per condividere ogni emozione che proverete durante il sesso tantrico.

4. Seguite questa procedura

  1. Respirate insieme, rallentate il respiro e sincronizzate le vostre inspirazione ed espirazione. Inspirate allo stesso tempo mentre vi guardate negli occhi. Se lo desiderate potete mettere la mano sul petto del vostro partner per sentire battere il cuore.
  2. Una volta che avete sincronizzato il respire e siete collegati tramite il contatto visivo dite al vostro partner delle frasi per collegarvi ulteriormente. Ad esempio “Mi piace molto ….. di te” oppure “Mi sento felice quando ….” Dite solo la verità in queste dichiarazione e dite esattamente come vi sentite senza temere di essere giudicati. A turno condividete queste dichiarazioni.
  3. In maniera molto delicata spostate le punte delle dita attraverso le parti del corpo del vostro partner per risvegliare i nervi e aumentare la sensazione (attenzione a mantenere il contatto visivo). Quando arrivate vicino ai genitale ed ai seni non li toccate prendete un giro largo per risvegliare l’attività sessuale senza però toccarli.
  4. Se non si è già in posizione Yab-Yum, mettetevi in questa posizione e riprende il ritmo dell’inspirazione / espirazione.
  5. Pratica qualche bacio tantric.. “Con le labbra leggermente aperte inspirare ed espirare dolcemente insieme insieme, la condivisione e la sincronizzazione dello stesso respiro.” Solo allora dovete unire le labbra in un lento, dolce bacio sensuale.
  6. Ora fate all’altro un massaggio tantrico su tutto il corpo, il partner inizierà a faccia in giù e voi iniziate a massaggiare delicatamente le zone non erogene per diversi minuti per poi procedere alle zone erogene.
    Potete fare un massaggio solo con le mani oppure utilizzare altri strumenti come pezzi di tessuto, piume e cera. Dopo aver massaggiato il vostro partner completamente a faccia in giù fatelo girare per effettuare lo stesso tipo di massaggio. Un massaggio tantrico non provoca una stimolazione sessuale quindi non cercate di far raggiungere al partner l’orgasmo.
  7. L’ultima fase della pratica può essere quella di avere un rapporto sessuale, in alternativa è possibile terminare la pratica semplicemente stando sdraiati uno accanto all’altro. Il rapporto non è il focus del sesso tantrico è solo una possibile scelta di percorso.
    Se scegliete di concludere con un rapporto sessuale allora procedete lentamente e scegliete una posizione (o più posizioni) che aumentano la connessione col vostro partner e preferibilmente mantenete il contatto visivo. Ancora più importante è non perdere la coscienza di quello che state facendo, rimanete concentrati e non perdete la connessione col partner.

È possibile esplorare gli elementi di tantra per tutto il tempo che vuoi. Non c’è alcun limite di tempo.È tutta una questione di esplorare il piacere nel modo che più ti piace.

Loading Facebook Comments ...